giovedì 16 gennaio 2014

Flusso di coscienza / (Nonsense 2.0)

Mi sveglio presto, verso le 4:45, mia madre deve partire per qualche giorno, la saluto e torno a dormire.
Non riesco a prendere sonno, cosciente del fatto che tra circa un'ora dovrò svegliarmi per accompagnare mia sorella a scuola.
Riusciamo a sistemarci e fare colazione in tempo per uscire a prendere il bus.
Le strade sono ancora bagnate, il temporale notturno le aveva inondate per bene.
Scendiamo alla nostra fermata e ci incamminiamo verso la scuola, la sua scuola, la mia scuola di qualche anno fa.
Ripercorrere la strada mi fa tornare in mente tantissimi ricordi, li conservo in un angolino del mio cuore e proseguo.
Dopo aver compiuto il mio dovere decido di fare una passeggiata prima di raggiungere mio padre. Le strade a quell'ora della mattina sono più o meno affollate, in base ai luoghi di punta (scuole o uffici).
Decido di passare dalla parte più desolata, ammirando il paesaggio della bella Messina al chiarore.
Qualche raggio di sole spunta in mezzo a qualche nuvolone residuo e si specchia sul mare, così decido di immortalare quel momento magico.
Stranamente non fa molto freddo, oppure non lo sento io visto che ho tre strati di vestiti.
Le cipolle mi fanno un baffo.
Mi rilasso camminando e, a differenza di come faccio sempre, decido di non ascoltare musica, apprezzo il silenzio che mi circonda e il venticello che mi sfiora il viso.
Il sole decide di sorgere e, con il sorriso stampato in faccia raggiungo mio padre.
Apro il mio nuovo libro e mi eclisso dal mondo.
Il Palazzo della Mezzanotte, mi sono innamorata di come scrive Carlos Ruiz.
Le avventure passano e le lancette si muovono.
Mia sorella viene presa, qualche ilarità in macchina, e si torna a casa.
Pranziamo con una tranquillità quasi aliena, si sente proprio che mia madre non è in casa.
Dopo il pranzo, un sonno terribile assale me e mia sorella.
Il letto ha la meglio per qualche ora.
Mi sveglio e vista la situazione di esami imminenti, mi metto a studiare.
Thè pomeridiano, pane caldo appena sfornato, cena.
Limiteless e Robinson.
Letto.

8 commenti:

  1. Sei intensa,profonda e emani una calma immensa. Due ti piace Zafòn l'uomo e autore della mia vita, l'unico che non mi deluderà mai.
    Un abbraccio.

    "Scusami se te lo dico, ma a volte è più facile confidarsi con un estraneo."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo commento mi rende molto felice, è bello sapere che qualcuno apprezza ciò che scrivo. :) Ti ringrazio molto! :)
      Per quanto riguarda Zafòn, mi ha rubato il cuore diversi anni fa con "L'ombra del vento". I suoi libri mi tolgo il fiato. :)

      P.s. Confidati pure quando vuoi! Un bacione!

      Elimina
    2. Copiona! Zafòn mi ha rubato anche a me il cuore con l'Ombra del vento, ovviamente gli altri libri che ha scritto me li sono divorati, il Gioco dell'angelo, il palazzo della mezzanotte,il principe della nebbia,il prigioniero del cielo,le luci di settembre e sopratutto Marina. Ora aspetto il prossimo che arriverà spero! :)
      Non vedo l'ora di perdermi ancora tra le righe.
      Mi fa piacere aver trovato qualcun altro che apprezza uno scrittore come lui. Figurati comunque! La frase è presa da uno suo libro, però apprezzo. Grazie! ♡

      Ti piacciono i Bastille? Omg quante cosuccie in community *-*

      Elimina
  2. Eccomi, arrivo dal blog PrettySecrets :)
    Hai descritto una giornata che -non so perché- mi ha riportato alla mente sereni ricordi di tempi che furono. Forse di quando andavo alle scuole medie, un periodo per me davvero bello e spensierato.
    Giornate così, invernali ma senza tempo definito, le porto nel cuore.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una giornata davvero interessante. Mi sentivo rilassata e piena di energia allo stesso tempo. Ho pensato di trascriverla, anche senza un filo logico ben definito :)
      Anche io sono tornata un po' indietro nei ricordi raccontandola. Viene un pochino di nostalgia a volte! :)

      Grazie mille per la visita! :)

      Elimina
    2. Una nostalgia positiva, però! :)

      Moz-

      Elimina
  3. Mi ha rilassato leggerti, davvero. Trasmetti emozioni con parole semplici e frasi brevi. Ti adoro già <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, sei troppo gentile! *-* Un bacione!

      Elimina