mercoledì 2 aprile 2014

Crackers.

Seduta sull'autobus, oggi pomeriggio, nell'attesa di tornare a casa prendo dalla borsa i miei crackers. Tutto il giorno all'uni, a pranzo "una crocchetta di patate e spinaci con maxi insalatona" al volo, non ci vedevo più dalla fame.

Dopo aver passato una giornata in borsa, con libri-quaderni-e oggetti necessari per la sopravvivenza, i crackers hanno deciso di ridursi in minuscolissimi pezzettini.

*Flashback* Sono tornata in pochi secondi una bimbina di 6 annetti.
A quell'età non ero ancora diventata una persona timida e riservata, ero piuttosto spigliata e socievole e, per passare del tempo con un bambinetto della mia scuola che mi piaceva, dividevo la merenda con lui. La mattina prima di andare a scuola spezzettavo in miliardi di pezzi i crackers così da rendere la merenda più lunga.

Ero tutta cervello da piccina, adesso mi pongo problemi pure a chiedere come è il tempo.

Che era bello il periodo dell'infanzia.
Sempre di buon umore, divertirsi con le piccole cose, avere in programma solo di finire i compiti presto per poter guardare bim bum bam, per non parlare del pisolino pomeridiano!

Adesso se sono di buonumore è perchè ho dormito qualche oretta in più, penso all'università, a come posizionare gli esami, a riorganizzare i programmi, a quando iniziare il tirocinio, a chi scegliere come relatrice, a quando potrò laurearmi, a trovarmi un lavoro, a farmi una vita, a dimagrire, a trovare la voglia di andare a correre.

Come vorrei poter tornare indietro.
Regalatemi una macchina del tempo.

11 commenti:

  1. Io ho fatto del mio blog la mia personale macchina del tempo! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci farò un pensierino anche io magari. :)

      Elimina
  2. oddio ma eri un genio io non ci avrei mai pensato *___* cmq anche a me spesso viene questa specie di nostalgia.. ma cerco di vedere i lati positivi del cambiamento..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con il tempo i miei neuroni belli attivi si sono proprio suicidati. :P
      Comunque anche io penso spesso ai lati positivi del momento, però l'infanzia li supera su tutta la linea. :) Sopravviviamo. :)

      Elimina
  3. In un certo senso tornare bambini su può :)
    caspita mi hai fatto ricordare a quando anche io facevo in mille pezzettini i crackers prima di aprirli e mangiarli! quanto mi piacevano e quanto mi divertivo... grazie per il ricordo!
    un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, ricordi molto comuni. :)
      Un bacione!

      Elimina
  4. A chi non viene nostalgia di esser piccoli? Pff. A volte mi immagino seduta sul pavimento che gioco ancora alle Barbie. Dovevi vedermi,ci facevo proprio delle avventure infinite,duravano ore ore ore e..ero totalmente incurante di tutto il resto. Stavo bene,nessun pensiero. Quando darei per tornar indietro,anche un solo momento.

    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, anche io ero così. Creavo miliardi di storie e stranamente mi divertivo anche se giocavo da sola. :)
      Solo da grandetti si capisce la spensieratezza dei bambini, mentre da piccoli si aspetta impazientemente di diventare grandi (anche se non è il mio caso).
      Possiamo rivivere questi ricordi solo con la mente purtroppo.
      Tanti baci:*

      Elimina
    2. Già. Ben detto Ludo! (:

      Elimina
  5. Ah, Bim Bum Bam... che ricordi, che nostalgia!
    Grande trovata quella di sbriciolare i crackers :D

    RispondiElimina
  6. A quanto pare a tutte le età vorremmo tornare indietro. Eppure come diceva Sant'Agostino, l'unica vita è nel presente che spesso ci sfugge...A presto

    RispondiElimina